post-thumbnail

Caschi bici tech per un’esperienza più sicura e innovativa

Così come tutto il necessaire per il ciclista, anche il casco sta vivendo una nuova era votata alla tecnologia, ma soprattutto a una maggiore sicurezza. Grazie all’uso di efficienti e innovativi sistemi di illuminazione, gli elmetti di nuova generazione possono segnalare al meglio la presenza del ciclista. Inoltre, grazie alla combinazione tra connessione al web o sincronizzazione con lo smartphone e all’uso di speciali visori, possono fare le veci del ciclocomputer. Ecco i modelli più interessanti che stanno impattando il commercio.

Lumos – Questo casco bici molto leggero (420 grammi) è il migliore alleato del ciclista che pedala di sera o addirittura di notte, così come di quello urbano. Waterproof e alimentato da una batteria da 1000mAh ricaricabile via microUSB (autonomia di 3 ore), riprende le stesse funzionalità dei fari di stato delle automobili. Ai lati troviamo gli indicatori di svolta, ossia le frecce, che vengono attivate dal telecomando posto sul manubrio. Sul retro, la luce rossa che indica una frenata, utilizzando l’accelerometro integrato, così da evitare tamponamenti. Il sistema si basa su 46 LED a basso consumo.

Classon – Progettato dall’azienda Brooklyness, questo gadget ha spopolato su Kickstarter, la popolare piattaforma di crowdfunding. Oltre agli indicatori di svolta e di frenata come Lumos, offre una tecnologia potenzialmente salvifica come quella che, attraverso appositi sensori, rileva le automobili che si stanno avvicinando troppo pericolosamente. Ci sono due videocamere su fronte e retro che mappano l’ambiente circostante a 360 gradi e, sulla memoria interna da 4GB, si possono salvare anche i video degli allenamenti. Curiosità: la volontà di svolta può essere indicata con telecomando oppure con comandi gestuali molto più comodi e immediati.

Coros Linx – Una vera chicca, questo casco da bicicletta il cui aspetto non tradisce alcuno spoiler sulle sue funzioni. Già, perché tutto è integrato. Un sistema a induzione ossea “spara” musica così come la voce sintetica dell’assistente virtuale del telefono o le indicazioni del navigatore GPS direttamente nelle ossa craniche bypassando le orecchie. Un modo per avere il canale uditivo libero e per un allenamento più confortevole. Un microfono e un piccolissimo telecomando fanno sì che la distrazione sia minima e che si abbia sempre tutta l’attenzione sulla strada e eventuali pericoli. Soluzioni pratiche, ma maledettamente efficaci.

Smart Hat – Questo è il più futuristico di tutti, infatti non è ancora stato prodotto. Sembra un gadget di un film di fantascienza e, in parte, lo è. Ha i LED dei caschi che vi abbiamo già raccontato, in più, la visiera frontale è un display traslucido che mostra le informazioni in tempo reale su percorso, performance e quant’altro. La particolarità sta nella parte posteriore occupata da quella che è una vera e propria targa che identifica immediatamente il ciclista, per eventuali infrazioni o comportamenti pericolosi. Nel vano posteriore può addirittura incorporare lo smartphone personale, per essere sempre connesso.

Indossare il casco è la prima regola per un’esperienza sicura quando si va in bicicletta. Che si pedali in modo amatoriale, agonistico oppure anche solo andando a comprare il pane, un elmetto è sempre il migliore compagno di viaggio. Tuttavia, tra i cicloamatori di tutte le età, c’è ancora una grande percentuale di chi non vuole proprio assicurarsi un’adeguata protezione in caso di urto o caduta. Eppure basta un banale incidente, anche a una velocità di 30km/h per avere conseguenze potenzialmente letali. Motivo per il quale anche se non si indossa uno di questi esemplari tecnologici, anche un banale modello da 40 euro (omologato!) è indispensabile. Perché allacciarsi il caschetto è l’imprescindibile e fondamentale passo per salvarsi la vita.

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn
Copyright 2017 | Privacy | Cookie

Europ Assistance Italia - Compagnia di assicurazione, Piazza Trento 8 - 20135 Milano - P.IVA 00‍776030157