post-thumbnail

Abbigliamento running, i capi che non possono mancare.

Uno degli errori più comuni degli appassionati di running è quello di pensare di correre semplicemente con una tuta e un paio di scarpe da ginnastica. Niente di più sbagliato! Si sottovalutano, infatti, i tanti rischi per la salute derivanti dal mancato utilizzo di abbigliamento tecnico da running. Il consiglio del team di #Corricon è di optare per un completo da corsa, si rivelerà sicuramente la “strada” giusta.

La scelta dell’abbigliamento da corsa è, ovviamente, determinata dalle condizioni climatiche, particolarmente benevole in occasione della recente Milano Marathon di cui Europ Assistance è partner da nove anni. In generale è consigliato procurarsi una tuta da running che eviti sfregamenti con la pelle e favorisca la traspirazione tenendo al riparo dall’umidità, una delle preoccupazioni maggiori quando si corre all’aperto. In questa senso un abbigliamento tecnico da running può favorire senz’altro l’evaporazione del sudore.

Ma quali sono i capi che non possono mancare nell’armadio di un runner?

Sembrerebbe scontato ma il primo “capo” sono sicuramente le scarpe che, come detto in precedenza, non basta che siano da ginnastica!

Una scarpa non adatta può causare vari disagi (il più comune sono le vesciche da sfregamento) ma anche sfociare in problemi ben più gravi: distorsioni, tendinite o addirittura tallonite.

Allo stesso tempo, però, non c’è un modello “adatto” a tutti. La scarpa è assolutamente personale e va scelta in base alla comodità ed alle proprie caratteristiche (in alcuni negozi specializzati è possibile raccogliere alcuni dati correndo su un tapis roulant). Altro elemento da tenere in considerazione è il terreno dove di solito ci si allena: la suola delle scarpe che si usano, ad esempio, per correre sul tapis roulant in palestra non sempre è adatta a terreni duri come l’asfalto delle città.

Passando all’abbigliamento da running vero e proprio, non possono di certo mancare: la maglia tecnica (termica in inverno, traspirante nelle stagioni calde), pantalone tecnico (alcuni lo preferiscono attillato per mantenere il calore all’interno e favorire la circolazione sanguigna periferica), giubbino anti-vento o anti-pioggia (con catarifrangenti se si corre di sera o con scarsa visibilità), le calze (da evitare il cotone, decisamente tessuto tecnico e traspirante per mantenere il proprio piede sempre asciutto e per evitare eventuali sfregamenti che potrebbero causare le tanto odiate vesciche).

Ma nel kit di abbigliamento tecnico da running, ovviamente nelle stagioni più fredde, non possono mancare: i guanti, i cappellini o le cuffie. Il capo, infatti, rilascia gran parte del calore prodotto dal nostro corpo, durante un allenamento, e quindi va protetto con cura.

Ed infine, per “allietare” lo sforzo fisico, anche un paio di cuffie e una bella playlist!

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn
Copyright 2017 | Privacy | Cookie

Europ Assistance Italia - Compagnia di assicurazione, Piazza Trento 8 - 20135 Milano - P.IVA 00‍776030157