joi-me.com
post-thumbnail

Avocado: ricette, proprietà e benefici nutrizionali per gli sportivi

Avocado: che cos’è e benefici

Nonostante sia ricco di grassi, l’avocado è un frutto che andrebbe inserito nella propria dieta da tutti, sportivi e non: tra gli altri benefici, infatti, è anche ricco di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti e aiuta a mantenere la salute del cuore, la linea e la fertilità!
Conosciuto come “frutto grasso” per eccellenza, l’avocado è ricco di qualità che lo rendono davvero indispensabile. La sua origine va ricondotta al Messico e all’America centrale, dove veniva coltivato dalle popolazioni autoctone ben prima dell’arrivo degli europei.

Il suo profilo nutrizionale è unico nel suo genere:  100 grammi di avocado contengono circa 160 calorie e la presenza di vitamine del gruppo B, vitamina K, potassio, vitamina E, vitamina C, fibre e grassi buoni gli conferiscono proprietà eccellenti per la nostra salute!

Alimentazione sportiva: come si mangia l’avocado

Sappiamo bene che gli sportivi sono particolarmente attenti alla propria alimentazione, una cura fondamentale per ottenere il massimo rendimento dal proprio corpo in fase di allenamento e per massimizzare i risultati.

Proprio per questo, chiunque pratichi sport, conosce bene l’avocado, anche detto “superfruit” per le sue numerose proprietà benefiche.

Oltre alle vitamine, infatti, le fibre solubili contenute in questo frutto aiutano la digestione, mentre quelle insolubili aumentano il senso di sazietà. La vitamina K aiuta a mantenere una buona densità ossea, le vitamine del gruppo B invece stimolano il metabolismo, la vitamina C rinforza il sistema immunitario. Inoltre aiuta il corpo ad assorbire le sostanze nutritive di altri alimenti e i grassi sani lo rendono una preziosa fonte di energia per tutta la giornata.

Senso di sazietà, poche calorie, miglior controllo degli zuccheri e tante vitamine per avere la giusta carica quando ci si allena.
Ma l’avocado quindi va mangiato prima o dopo l’allenamento? Trattandosi di un alimento molto leggero, può essere consumato senza problemi prima di fare sport, in modo da avere una fonte di energia a rilascio lento. Anche nei giorni in cui non vi allenate, potete inserirlo negli spuntini per renderli più sostanziosi e nutrienti.

Qui trovate altri consigli su alimentazione e running, per prepararvi un pasto adeguato per correre al top!

Una ricetta con l’avocado

L’avocado può essere consumato in molte forme diverse: la sua polpa è morbida e burrosa, adatta per essere frullata o spalmata sul pane, ma se il frutto non è troppo maturo può anche essere tagliato a fettine e usato in delle insalate. Un altro modo di assumere l’avocado è nei frullati insieme ad altri tipi di frutta e verdura: ideali come spuntini, molti sportivi li consumano quotidianamente aggiungendo integratori proteici dopo l’allenamento.

Ricapitolando, quindi, potete consumare l’avocado: al naturale, nelle insalate, come contorno per carne o pesce, nei frullati, come salsa.

Ecco il mio consiglio per mangiare l’avocado in modo salutare e semplicissimo, in modo da sentirne a pieno il sapore senza preparazioni troppo elaborate:

  • abbrustolite una o due fette di pane
  • schiacciate la polpa di un avocado maturo fino a ridurla in poltiglia e poi spalmatela sul pane
  • condite con un pizzico di sale e pepe e un po’ di succo di limone
  • opzionale: aggiungete degli albumi strapazzati per uno spuntino proteico o per un pasto completo perfetto come prima colazione

 

 

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn
Copyright 2017 | Privacy | Cookie

Europ Assistance Italia - Compagnia di assicurazione, Piazza Trento 8 - 20135 Milano - P.IVA 00‍776030157