post-thumbnail

alimentazione e running, cosa mangiare per correre al top!

Chi mi conosce lo sa, toglietemi tutto ma non la mia corsa mattutina!

Non tutti sanno che oltre ad essere una food blogger, sono stata un ex atleta della nazionale di pattinaggio artistico sul ghiaccio. Ho iniziato a pattinare a 4 anni e adesso il pattinaggio è il mio lavoro principale, infatti sono l’allenatrice di una bellissima squadra che mi riempie di soddisfazioni ogni giorno!

Quando ho concluso la mia carriera agonistica mi sono avvicinata al mondo della corsa. Dopo anni e anni in movimento era impossibile fermarsi; da allora sono passati 7 anni e i miei 10 km giornalieri di running sono sacri, è il momento dedicato a me stessa, il momento della giornata in cui riordino i pensieri e scarico lo stress della quotidianità. Se mi dovessero chiedere quali sono gli oggetti che non devono mancare nella mia valigia, risponderei il mascara e le scarpe da ginnastica!

Ho corso per anni in palestra sul tapis roulant, da due anni invece corro al parco e non tornerei indietro per nessun motivo. Correre all’aperto è tutta un’altra cosa. Incontri sempre altri runner ed è stimolante per migliorare le proprie prestazioni!

Sappiamo che alimentazione e sport vanno a braccetto, e io lo so bene! Per una vita sono stata a dieta ferrea senza poter sgarrare, adesso seguo un’alimentazione sana e controllata, non mi privo di nulla, ma cerco di seguire un regime corretto. Io amo correre al mattino e una delle principali domande che ci si pone è la seguente: colazione prima di correre o dopo? Ci sono varie scuole di pensiero, ma credo che ognuno debba provare sulla propria pelle cosa sia meglio per se stesso e per dare il massimo durante l’attività fisica.

Io personalmente corro a digiuno appena sveglia, poi torno a casa, doccia, e mi godo una colazione lenta e golosa a base di un mio dolce senza burro. Ma vediamo insieme nello specifico l’alimentazione del vero runner.

Nel caso come il mio, in cui la corsa viene effettuata prima di colazione, bisognerebbe evitare di farla totalmente a digiuno, ma cosa mangiare prima di correre? Due fette biscottate con un velo di marmellata e uno yogurt sono perfette per avere la giusta energia senza sentirsi appesantiti. Una volta terminato l’allenamento si può pensare a una colazione proteica per reintegrare. Se invece la corsa viene effettuata nella pausa pranzo è consigliato saltare quest’ultimo e prevedere una colazione abbondante e uno spuntino a metà mattina.

Nel caso la vostra fascia oraria preferita per correre sia la sera dovete prevedere uno spuntino a base di frutta a metà pomeriggio. Di base la regola da seguire è evitare di correre dopo mangiato perché potrebbe compromettere la sessione di allenamento e portarvi a sentire quelle classiche e fastidiose fitte alla milza che vi costringerebbero a interrompere la seduta.

Non dimenticatevi anche di bere acqua durante la corsa, senza però eccedere, evitando che lo stomaco si appesantisca. A fine seduta si può recuperare mangiando della frutta ricca di potassio, soprattutto se fa molto caldo, la banana è perfetta. Potete poi reintegrare i liquidi persi con i sali minerali.

Qualche ultimo consiglio che mi sento di lasciarvi è mangiare poco e spesso per migliorare il metabolismo, non sostituire mai i pasti con gli integratori, non saltare mai colazione pranzo e cena, e bere molta acqua durante la giornata.

Ricordate sempre, una giusta alimentazione è alla base di qualsiasi attività fisica e non solo!

E voi a quale categoria appartenete? Qual è la vostra fascia oraria preferita in cui correre e soprattutto cosa mangiate?

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn
Copyright 2019 | Privacy | Cookie

Europ Assistance Italia - Compagnia di assicurazione, Piazza Trento 8 - 20135 Milano - P.IVA 00776030157

Europ Assistance Vai- Società di servizi, Via Crema 34- 20135 Milano - P.IVA 11989340150